Marchi di identificazione dei gioielli: segni distintivi e marchi del creatore

by | Feb 28, 2023 | Blog | 2 comments

I gioielli distinti richiedono i segni distintivi appropriati. È questo processo di autenticazione che avalla i gioielli di qualità per quello che sono: un’opera d’arte altamente raffinata. L’ornamento non è altro che un riflesso del proprio stile personale, un segno sia del gusto che della creatività. Nel corso della storia, i gioielli sono stati uno dei primi identificatori dello status sociale di una persona. Se consideriamo le sue interpretazioni, ad esempio, nel regno di Cleopatra, era sia un punto fermo del suo stile esotico tanto quanto era un riflesso della sua eminenza. Il mondo moderno potrebbe non mostrare sempre esteriormente la vera disparità tra cultura e classe, ma i gioielli si ergono ancora come un aspetto molto importante della distinzione esteriore. E quando si effettua un nuovo acquisto, specialmente uno di grandi dimensioni, la prova di autenticità è molto importante.

La gioielleria vive in un mondo tutto suo, e guadare attraverso la distesa della vera autenticità può essere complicato. Sapere cosa cercare esattamente ti aiuterà a decifrare il valore di un pezzo, aiutandoti a fare un acquisto istruito e, infine, a sentirti sicuro di ciò che indossi o regali. Sia che tu stia scegliendo un pezzo di base, un cimelio di famiglia intenzionale, o semplicemente hai trovato un preferito in una vendita immobiliare (fortunato tu!), Ci sono molte informazioni che vivono dietro ogni gioiello. Per fare quell’acquisto istruito, ecco tutto ciò che devi sapere. Ma la prima cosa è prima: sapere cosa è cosa.

Per sostenere l’autenticità dei loro pezzi, i gioiellieri inscriveranno le loro merci con un segno distintivo. Nel corso della storia, questi marchi sono stati incisi in metalli nobili per certificare la loro legittimità, lasciando poco o nessun dubbio sulla provenienza di ciascun pezzo. I contrassegni si trovano in genere su oggetti in argento, oro, platino e, sebbene di piccole dimensioni, hanno un impatto piuttosto serio sul valore di un oggetto.

Nel 1906, gli Stati Uniti imposero che i gioiellieri aggiungessero un marchio di purezza sulle loro merci nel National Gold and Silver Stamping Act. Ma questo è arrivato molto tempo dopo il decreto della Gran Bretagna del 14 ° secolo per la marcatura, che richiedeva un timbro della lettera della data – una lettera che si collegava all’anno in cui era registrato. I francesi erano molto avanti nel loro gioco con un sistema di marcatori che risale al XIII secolo. Inutile dire che i sistemi per la designazione dei gioielli sono in atto da un po ‘di tempo. Ora, si tratta di decifrare questi marchi per saperne di più sui pezzi che potresti possedere o che intendi acquistare.

Marchi dei produttori di gioielli

Marchi dei produttori di gioielli

I produttori di gioielli avranno spesso marchi di produttori designati che sono registrati e quindi consentono loro di essere ampiamente riconosciuti e tracciati. Questo aiuta sia il produttore che l’acquirente in quanto verifica l’autenticità e può essere facilmente rintracciato quando necessario. Il marchio di un produttore garantisce che la qualità sia mantenuta e che nessuno possa replicare il mestiere di un gioielliere con un contenuto diverso. In questo modo, il marchio di un maker diventa il loro marchio di fabbrica, costruendo sia una reputazione del marchio che una prova di artigianalità. Ma il contenuto di cui sopra è la componente chiave del marchio di un produttore e la più grande distinzione tra il segno distintivo di un pezzo.

Marchi di identificazione dei gioielli

Marchi di identificazione dei gioielli

Sebbene romanzati nei film, i furti di gioielli sono stati prevalenti nel corso della storia. ( Il Diamante della Speranza mi viene in mente.) E spesso il furto può portare a “recuperi”, in cui i furbi intraprendenti tenteranno di replicare oggetti che possono essere percepiti come reali. È qui che gli identificatori sono utili e i marchi di identificazione dei gioielli hanno permesso a molti oggetti di essere dimostrati autentici più e più volte. Questi contrassegni ed etichette aiutano a verificare il momento in cui un pezzo ha avuto origine, l’epoca a cui appartiene, nonché una varietà di altre cose come le tecniche artigianali e come è stato fabbricato.

Marchi dei produttori di orologi da tasca

Marchi dei produttori di orologi da tasca

L’orologio da tasca è un gioiello molto acclamato che ha guadagnato un’enorme popolarità nel 1800. Gli uomini erano più noti per portare la tendenza in quanto era considerato femminile indossare un orologio al polso. Ma, come per qualsiasi orologio, era un oggetto altamente meccanizzato che era allo stesso tempo intricato e delicato. E realizzato con metalli pregiati lo rendeva solo molto più di un ornamento specializzato che non era solo alla moda ma un po ‘sontuoso. Gli orologi da tasca erano spesso cimeli, tramandati dai nonni ai nipoti e simili. Oggi, essendo che dire l’ora è essenzialmente sempre a portata di mano, l’orologio da tasca è diventato un po ‘arcaico. In altre parole, un pezzo d’antiquariato. Ciò rende le designazioni importanti, specialmente per gli orologi prevalenti, ad esempio, nell’era vittoriana. Il che ci porta al nostro prossimo argomento …

Segni di periodo

Segni di periodo

Lo stile dei gioielli può spesso essere identificato dall’epoca in cui è stato concepito. Ma questo rende ancora una volta i marcatori della massima importanza, in quanto assicurano che gli oggetti appartengano effettivamente all’epoca in cui affermano di appartenere. Questi segni distintivi sono tipicamente organizzati in materiali di riferimento come un altro mezzo per il controllo incrociato dell’autenticità di un articolo.

Elenco dei marchi dei gioiellieri

Elenco dei marchi dei gioiellieri

Gli identificatori chiave possono essere abbinati utilizzando l’elenco dei marchi di un gioielliere. In passato, queste liste erano difficili da localizzare, per non dire enormi. Ma nel mondo digitale di oggi, è diventato più facile accedere a queste liste e aiutare le persone a scoprire quanto valgono i loro gioielli, da dove provengono e quali tipi di pezzi potrebbero voler aggiungere alla loro collezione. In un database di elenchi di marchi, si potrebbe trovare una serie di segni distintivi e marchi del produttore, oltre a informazioni riguardanti la data e il luogo di origine, nonché la composizione e la composizione del pezzo.

Marchi di gioielli in oro

Marchi di gioielli in oro

I gioielli d’oro avranno spesso numeri diversi incisi o incisi in essi per indicare il contenuto di carati del metallo. Una marcatura ‘750’ significa che un pezzo è in oro 18 carati mentre ‘585’ significa 14 carati e ‘417’ 10 carati.

Marchi dei produttori di bigiotteria

Marchi dei produttori di bigiotteria

Sempre una parte incredibilmente rilevante della storia di un periodo di tempo, la bigiotteria è indicativa di molto più di un ornamento. Per conoscere l’origine della bigiotteria, è utile sapere cosa cercare. I segni sulla bigiotteria sono molto simili a qualsiasi altro marchio di gioielleria, ma invece di significare il contenuto di metallo di un pezzo o altro, è spesso l’azienda o il marchio in cui lo ha realizzato.

Guida ai segni distintivi dei gioielli

Guida ai segni distintivi dei gioielli

I segni distintivi dei gioielli variano ampiamente in quanto sono lì per decifrare il produttore tramite un marchio registrato. Alcuni paesi hanno un registro, altri no, e questo può rendere il processo di identificazione invariabilmente difficile. La registrazione dei segni distintivi non è sempre richiesta e, sebbene la maggior parte dei paesi la pratichi, luoghi come gli Stati Uniti non lo fanno. Tuttavia, alcuni paesi praticano vari modi di simbolismo: i francesi con teste di animali, gli inglesi con numeri e così via.

Significato distintivo

Significato distintivo

Sopra abbiamo delineato i segni del produttore, affermando che il loro processo di convalida delinea un’immagine del contenuto e della composizione metallica di un pezzo. Il segno distintivo, tuttavia, differisce in quanto è come il marchio o il marchio di un produttore.

Gioielli Makers Marks Silver

Gioielli Makers Marks Silver

Proprio come i gioielli in oro mantengono un processo di identificazione relativamente semplice per il contenuto di carati, così fa l’argento. L’argento sterling, ad esempio, avrà un marchio di “925”. Ciò significa che il gioiello mantiene un contenuto d’argento non inferiore al 92,5% di argento.